Il richiamo del cuculo – Robert Galbraith

shopping

Titolo: Il richiamo del cuculo

Autore: Robert Galbraith

Editore: Salani

Traduzione: Alessandra Casella e Angela Ragusa

Una famosa modella, Lula Landry, precipita dalla finestra del suo lussuoso appartamento in una delle zone più esclusive di Londra. L’inchiesta archivia il caso come suicidio. Gli investigatori non hanno dubbi, il cadavere non presenta segni di violenza, la porta dell’abitazione non è stata forzata. La donna aveva conquistato molte copertine di giornali, non solo per le campagne pubblicitarie con i principali stilisti del momento, ma anche per i continui eccessi per droga e per una vita privata piuttosto movimentata. A distanza di tre mesi dal tragico volo, il fratello di Lula, John Bristow, si reca da Cormoran Strike, un ex investigatore dell’esercito che ora svolge la professione di investigatore privato. I due si conoscono da quando erano ragazzi e dovendo ingaggiare un investigatore, Bristow non ha dubbi nel rivolgersi a Cormoran. Bristow è convinto che la sorella Lula non si sia suicidata ma sia stata uccisa. Sostiene che le indagini della polizia erano state molto superficiali e che soprattutto non avevano analizzato nel modo giusto alcune immagini riprese dalle telecamere della zona, che avevano inquadrato due uomini sospetti mentre si allontanavano velocemente dal palazzo in cui abitava Lula, proprio nei minuti immediatamente seguenti la caduta. La morte della modella aveva avuto una rilevanza eccezionale sui giornali e sembrava proprio che ogni aspetto della vicenda e della vita della vittima fosse stato analizzato e nessun articolo pubblicato aveva mai adombrato la possibilità che non si trattasse di suicidio. Cormoran è indeciso se accettare l’incarico che sembra essere destinato a confermare l’operato della polizia. Bristow insiste per convincere l’investigatore ad accettare l’incarico. Alla fine offre un ricco onorario al quale Cormoran non può dire di no.

Il romanzo racconta le indagini e le beghe familiari di Lula, esplora il mondo delle relazioni tra gli appartenenti ad una famiglia ricca e numerosa come quella di Bristow. Racconta anche gli eccessi e la vita irregolare di una modella ricca e famosa alla ricerca della sua identità familiare. Lula era stata adottata dalla famiglia di John Bristow, ma di nascosto aveva fatto delle ricerche per risalire alla identità dei suoi genitori. Racconta anche le difficoltà esistenziali di Cormoran, un ex soldato che in Afghanistan aveva perso una gamba, la relazione contrastata con la sua ex fidanzata, le tentazioni che suscita la nuova segretaria Robin. La scrittura è piacevole senza particolari punti di forza, descrizioni efficaci e molto dettagliate, a volte forse anche troppo senza una particolare ragione. Se il libro fosse stato scritto da un esordiente si potrebbe definire un inizio promettente. Ma dato che Robert Galbraith è lo pseudonimo di J.K. Rowling, l’autrice della saga di Harry Potter, forse è lecito pretendere qualcosa in più.