Ghiaccio e Argento

81J9laALSxL._AC_UL480_QL65_ML3_

Titolo. Ghiaccio e argento

Autore: Stina Jackson

Editore: Longanesi

Traduzione: Andrea Berardini

C’è una strada lunga 500 chilometri che corre lungo il Nord della Svezia lungo il confine con la Norvegia. E’ chiamata la via dell’Argento. Lelle è un insegnante di liceo e padre di una ragazza, Lina, scomparsa lungo quella strada tre anni prima. Lelle trascorre le estati, quando è libero dagli impegni dell’insegnamento, lungo questa strada alla ricerca di sua figlia. Lelle è un uomo disperato, sa che è molto difficile che la figlia sia ancora viva, ma cercarla per tutta l’estate è l’unico motivo che gli è rimasto per vivere.

Meja è una ragazza di diciassette anni, costretta dalla madre ad una vita stentata e disordinata. Per seguire l’ultimo amore della madre, si trasferisce con lei in un paesino lungo la via dell’argento, non troppo distante dall’abitazione di Lelle. Solitudine e disperazione accompagnano la sua vita quotidiana, che sembra non offrirle nulla di buono, fino a quando non conoscerà un ragazzo che potrebbe cambiarle la vita in modo sorprendente ed inaspettato.

Due storie parallele tra le tante raccontate nel romanzo, che si incontreranno dando vita ad una avventura intensa che rivoluzionerà la loro vita per sempre.

L’avventura ruota attorno alla scomparsa di Lina ed alla folle e disperata determinazione con cui il padre cerca di ritrovarla, senza ascoltare la polizia, che ritiene impossibile ritrovare viva la ragazza e la moglie, da cui ha divorziato, che anche lei ritiene inutile disperarsi in una ricerca impossibile.

Stina Jackson è al suo romanzo di esordio e questo “Ghiaccio e Argento” sembra molto promettente per questa autrice di thriller che sembra aver trovato subito il suo genere ideale per esprimersi al meglio come autrice. Il romanzo scorre veloce, la trama è ben congegnata, i vari personaggi hanno storie molto diverse tra loro, tutto concorre a tenere alta l’attenzione del lettore. L’ambientazione è tipica del nord Europa, una natura selvaggia e attraente, condizioni di vita dure per il freddo, la neve e la poca luce in inverno, tutti fattori poco adatti alla vita delle persone. La cosa migliore del romanzo sono i personaggi, ben caratterizzati e descritti in modo molto efficace, nei loro pregi, difetti, paure, limiti e fobie. Il libro non presenta momenti di calo di attenzione, tutto è sempre in movimento, c’è sempre qualcosa che sta per accadere. Un romanzo con tutti gli ingredienti che dovrebbe avere un thriller dei giorni d’oggi. Un libro che regala agli appassionati del genere qualche ora di avventuroso relax.