Askja

ASKJA

Titolo: Askja

Autore: Ian Nanook

Editore: Fazi

L’Islanda è un paese dalla natura selvaggia e magnifica, unica al mondo. Askja è un vulcano formato da due crateri e si trova vicino al ghiacciaio più grande d’Islanda, il Vatnajökull. Una zona affascinante, quasi desertica, spettrale. Proprio in questa zona Manook ambienta questo libro che appartiene alla trilogia dedicata all’Islanda. L’ispettore Kornelíus Jakobsson, della polizia criminale di Reykjavík, deve indagare su un cadavere di donna apparso nel deserto di cenere dell’Askja. Quando la polizia arriva sul posto il cadavere è scomparso. Anche la poliziotta Botty si trova di fronte ad un caso simile, sul fondo di un cratere viene ritrovata una bottiglia di vodka rotta e delle tracce di sangue. Anche in questo caso non c’è alcun cadavere, anche se gli indizi lasciano pensare che ci troviamo di fronte alla scena di un crimine. I testimoni non sono di nessun aiuto e le indagini restano al palo. Ma non tutto è come sembra. Compare un misterioso cecchino che spara senza uccidere ed i due casi hanno qualche somiglianza con alcuni fatti accaduti qualche anno prima.

Il libro ci mostra un lato inedito dell’Islanda per quanto riguarda la trama politica che viene scoperta con le indagini. Il libro sfrutta in tutti i modi il fascino ed il mistero della natura islandese, che ha un peso notevole nella riuscita della storia. Una trama incalzante, con ambientazioni sempre diverse di grande fascino. Kornelíus è impegnato nelle indagini ma deve fare i conti con la rivoluzione in atto nella vita privata, con l’improvviso ritorno di sua figlia dalla Nuova Zelanda e con la sua compagna, Ida, medico legale, che ha deciso di mollarlo. Un romanzo pieno di storie, scritto con bello stile, scorrevole e lineare pur nella complessità della trama. Il poliziotto Kornelíus, duro dal carattere impossibile, si trova ben inserito nell’ambiente islandese, anch’esso duro e poco ospitale. Le personalità dei personaggi sono espresse con ottima definizione dai dialoghi, essenziali e diretti. Un libro che consente di viaggiare lontano per qualche ora di assoluto piacere.