Ghiaccio e Argento

81J9laALSxL._AC_UL480_QL65_ML3_

Titolo. Ghiaccio e argento

Autore: Stina Jackson

Editore: Longanesi

Traduzione: Andrea Berardini

C’è una strada lunga 500 chilometri che corre lungo il Nord della Svezia lungo il confine con la Norvegia. E’ chiamata la via dell’Argento. Lelle è un insegnante di liceo e padre di una ragazza, Lina, scomparsa lungo quella strada tre anni prima. Lelle trascorre le estati, quando è libero dagli impegni dell’insegnamento, lungo questa strada alla ricerca di sua figlia. Lelle è un uomo disperato, sa che è molto difficile che la figlia sia ancora viva, ma cercarla per tutta l’estate è l’unico motivo che gli è rimasto per vivere.

Meja è una ragazza di diciassette anni, costretta dalla madre ad una vita stentata e disordinata. Per seguire l’ultimo amore della madre, si trasferisce con lei in un paesino lungo la via dell’argento, non troppo distante dall’abitazione di Lelle. Solitudine e disperazione accompagnano la sua vita quotidiana, che sembra non offrirle nulla di buono, fino a quando non conoscerà un ragazzo che potrebbe cambiarle la vita in modo sorprendente ed inaspettato.

Due storie parallele tra le tante raccontate nel romanzo, che si incontreranno dando vita ad una avventura intensa che rivoluzionerà la loro vita per sempre.

L’avventura ruota attorno alla scomparsa di Lina ed alla folle e disperata determinazione con cui il padre cerca di ritrovarla, senza ascoltare la polizia, che ritiene impossibile ritrovare viva la ragazza e la moglie, da cui ha divorziato, che anche lei ritiene inutile disperarsi in una ricerca impossibile.

Stina Jackson è al suo romanzo di esordio e questo “Ghiaccio e Argento” sembra molto promettente per questa autrice di thriller che sembra aver trovato subito il suo genere ideale per esprimersi al meglio come autrice. Il romanzo scorre veloce, la trama è ben congegnata, i vari personaggi hanno storie molto diverse tra loro, tutto concorre a tenere alta l’attenzione del lettore. L’ambientazione è tipica del nord Europa, una natura selvaggia e attraente, condizioni di vita dure per il freddo, la neve e la poca luce in inverno, tutti fattori poco adatti alla vita delle persone. La cosa migliore del romanzo sono i personaggi, ben caratterizzati e descritti in modo molto efficace, nei loro pregi, difetti, paure, limiti e fobie. Il libro non presenta momenti di calo di attenzione, tutto è sempre in movimento, c’è sempre qualcosa che sta per accadere. Un romanzo con tutti gli ingredienti che dovrebbe avere un thriller dei giorni d’oggi. Un libro che regala agli appassionati del genere qualche ora di avventuroso relax.

Lazarus

index

Titolo: Lazarus

Autore: Lars Kepler

Editore: Longanesi

Traduzione: Andrea Berardini

“Lazarus” è l’ultimo romanzo con protagonista il commissario di Stoccolma Joona Linna, scritto da Lars Kepler, lo pseudonimo con cui firmano i loro libri i coniugi Alexander Ahndoril e Alexandra Coelho. La polizia di Oslo scopre un uomo ucciso nel suo appartamento e nel frigorifero vengono ritrovati resti di diversi corpi tra cui la testa della moglie del commissario Joona Linna. La donna era sepolta in Finlandia, quindi la sua tomba è stata aperta per rubarne i resti. L’indagine si complica quando viene ritrovato il cadavere di un uomo noto alle forze dell’ordine come stupratore e nella memoria del suo telefono viene trovato proprio il numero di telefono di Joona Linna. I due cadaveri presentano gli stessi segni di violenza sulla schiena, entrambi sono stati flagellati. Sembra la firma di Jurek Walter, un terribile serial killer che risultava morto da tempo, ucciso da Saga Bauer, un commissario dei servizi segreti svedesi che lavora con Joona. Il corpo del serial killer era caduto in mare, Saga gli aveva sparato tre colpi. Tutti sono convinti che il killer sia morto. Nessuno crede a Joona Linna quando afferma che si tratta proprio di Jurek, tornato in azione per vendicarsi. Ha inizio una caccia all’uomo che doveva essere morto ma che invece sembra essere risorto. I due omicidi con cui il libro si apre sono l’inizio di una lunga serie di delitti apparentemente scollegati tra loro ma che alla fine saranno tutti collegati tra loro ed avranno un filo conduttore che porta dritto al passato peggiore che Joona e Saga potessero immaginare. A nulla serviranno le intuizioni di Joona per cercare di catturare l’omicida resuscitato in pochi giorni. Ci vorrà molto tempo e molte persone perderanno la vita prima che il bene abbia il sopravvento sul male.

“Lazarus” è un thriller che racconta dove può arrivare la violenza dell’uomo quando viene guidato dalle sue ossessioni e quanto possono far male le scelte errate degli investigatori. Alcuni personaggi subiranno perdite terribili per colpa di un freddo e spietato killer. Gli uomini della polizia sono descritti come infaticabili difensori della giustizia pronti a pagare prezzi altissimi pur di raggiungere la verità e catturare definitivamente lo spietato killer. Gli autori sono molto abili nel creare le atmosfere di terrore e le situazioni ad altissima tensione, riuscendo a tenere il lettore attaccato al libro fino alla fine, quando si renderà conto che presto Joona si ritroverà a combattere ancora la sua battaglia per la giustizia. Un libro per gli amanti delle storie estreme, piene di sofferenze e terrore, raccontate con un ritmo elevatissimo, con emozioni forti che si susseguono senza sosta.