La ragazza scomparsa

Titolo: La ragazza scomparsa

Autore: Giancarlo Capaldo

Editore: Chiarelettere

 

Giancarlo Capaldo è un magistrato ora in pensione con la passione per la scrittura, autore di molti saggi e di un romanzo giallo, I delitti di via Margutta, a suo tempo recensito su questo blog, con protagonista il principe Gian Maria Ildebrando del Monte di Tarquinia, sua moglie Gloria ed il suo fido maggiordomo Oliver, proprio come questo nuovo romanzo, La ragazza scomparsa. Capaldo è stato a capo della Direzione Distrettuale Antimafia di Roma e del Pool Antiterrorismo, responsabile di alcune delle principali indagini su vicende italiane, come quella della Banda della Magliana, il rapimento di Emanuela Orlandi e tante altre.

La ragazza scomparsa è un giallo dalla lettura veloce ed intrigante, che vi proietterà in una Roma dalla doppia faccia, quella ricca e sofisticata del principe Gian Maria e sua moglie Giulia con le loro frequentazioni esclusive, contrapposta a quella oscura, nauseabonda e avvilente delle vicende che si svolgono all’ombra di importanti istituzioni e società internazionali, con protagonisti uomini d’affari e personaggi di potere. Il principe Gian Maria si troverà coinvolto in una vicenda legata ad un conto corrente presso la ormai famosa Banca del Vaticano, lo IOR, che lo porterà anche ad indagare sul rapimento di una ragazza di sedici anni, Eloisa, scomparsa senza lasciare tracce. Chiaro ed evidente il riferimento ad un famoso rapimento avvenuto a Roma negli anni Ottanta. Il principe ha le sue conoscenze altolocate, è amico del Papa e di molti prelati di alto rango, ma conosce anche personaggi oscuri e misteriosi che lavorano nell’ombra dei servizi segreti, capaci di raccogliere informazioni su chiunque, senza mai apparire. Il libro è avvincente, scritto con stile ironico e brillante, capace di raccontare delle storie che sono frutto della fantasia dell’autore, che accendono una luce insolita su eventi tristemente noti e che forniscono una possibile chiave di lettura su crimini rimasti senza soluzione.