Il giorno del Bianconiglio

Titolo: Il giorno del Bianconiglio

Autore: Alessandro Curioni

Editore: Chiarelettere

Un titolo evocativo di un mondo fantastico che richiama un personaggio di Alice nel paese delle meraviglie, che diventa il nome di un software, una specie di esca per scoprire gli attacchi informatici, inventato da Leonardo Artico e dal suo braccio destro Roberto Gelmi, entrambi esperti di informatica, che lavorano per la sicurezza dei sistemi informativi dei loro clienti. Leonardo e Roberto si troveranno coinvolti con la giornalista Teresa Aprili, nell’attacco informatico contro una azienda dell’energia, con lo scopo di spegnere le centrali elettriche, che potrà essere evitato solo pagando un riscatto milionario. Il nostro mondo è dominato dall’informatica, tutte le persone sono collegate ad Internet, ma non tutti sono consapevoli dei rischi che si corrono, di quante persone hanno interesse ad utilizzare mezzi illegali e molto pericolosi, per inserirsi nelle reti aziendali o nei computer di singole persone. Non sono solo i dati sensibili ad interessare i criminali del web, ma anche la possibilità di prendere il controllo di tutto ciò che è gestito dai computer, dai treni, agli aerei, all’illuminazione stradale, oppure le comunicazioni telefoniche. I protagonisti si troveranno a combattere nemici invisibili, in possesso di grandi conoscenze informatiche, in grado di anticipare le mosse di coloro che li stanno contrastando. L’azione si svolge a Milano, ma non sono le strade reali ad essere frequentate dai criminali, ma gli oscuri e impenetrabili siti web del Deep Web, quel mondo oscuro di Internet, dove si svolgono la maggior parte delle transazioni informatiche illegali, dove si incontrano personaggi misteriosi, di grande e brillante intelligenza, applicata al crimine.

Quante volte al giorno ci arrivano email di origine sospetta, con allegati misteriosi o con link sconosciuti. Spesso non ci rendiamo conto del pericolo che rappresentano o quale piano criminale si può nascondere dietro una semplice email.

3 pensieri su “Il giorno del Bianconiglio