Il predatore di anime

Titolo: Il predatore di anime

Autore: Vito Franchini

Editore. Giunti

Le donne vittime di stalking in genere sono costrette a vivere nell’inferno della loro condizione da sole. Le forze dell’ordine possono poco contro coloro che molestano la donna che dicono di amare, le misure protettive sono applicabili con difficoltà, spesso le donne sono costrette a subire le violenze per mancanza di difese adeguate. Non le clienti di Nardo Baggio, maestro di shiatsu, bello, affascinante, forte, colto, coraggioso e sempre disponibile a difendere le sue clienti da chi le molesta.

Sabina Mondello è una poliziotta in carriera, dirige il commissariato dei Parioli, siamo nella Roma bene, dei signori, ma anche di persone normali, come i coniugi Brugli, trovati morti nel loro appartamento, uccisi da due proiettili. Le indagini portano ad un solo sospettato, Nardo Baggio, amico comune dei due coniugi uccisi. Nardo si presenta alla polizia per rilasciare dichiarazioni spontanee, qui conosce Sabina e inizia l’avventura. Sabina scopre che Nardo è un personaggio unico, una specie di supereroe totalmente impegnato a difendere le donne dai loro stalker. Nardo è un filosofo, un fine stratega, un antropologo, che diventa anche una guardia del corpo, oppure un angelo custode, oppure un amante passionale, solo se richiesto. Tutto in una unica persona, in grado di difendere le sue clienti, di anticipare le mosse dei suoi avversari, di organizzare piani imbattibili per metterli fuori gioco per lungo tempo.

Una scrittura precisa e meticolosa, argomenti di antropologia molto funzionali al racconto scelti con abilità, pillole di filosofia accattivanti, descrizioni delle fasi di azione coinvolgenti ed adrenaliniche. La parte investigativa e di gestione delle indagini è descritta con la completezza e la chiarezza da addetto ai lavori, essendo Vito Franchini ufficiale dei carabinieri. Un libro che parla del fenomeno stalking in modo originale da un punto di vista speciale, con un protagonista che difende le vittime sapendo di non essere costretto a rispettare i limiti delle leggi e dei codici, cosa che invece non è possibile a chi, come Sabina, indossa una divisa. Un libro travolgente, una storia ricca di eventi, di storie e di personaggi, che nel bene e nel male rappresentano la società di oggi. Chi è veramente Baggio? e Sabina da che parte sta ?