Un milione di rovesci sbagliati

UN MILIONE DI ROVESCI SBAGLIATI

Titolo: Un milione di rovesci sbagliati

Autore: Boris Demcenko

Editore: Absolutely Free Libri

Una storia con protagonisti due fratelli gemelli, Nicola e Adriano, entrambi tennisti professionisti, uno ai primi posti della classifica internazionale, l’altro fatica ad entrare nel tabellone dei tornei più importanti. Uno meticoloso, preciso e razionale, l’altro più talentuoso ma sregolato, con tante occasioni mancate su cui recriminare. Un padre ingombrante, dalla forte personalità, un incidente d’auto che ha segnato la famiglia tanti anni fa, in cui è scomparsa la moglie. Il libro racconta una settimana movimentata vissuta a Roma, in occasione degli Internazionali d’Italia, il famoso torneo di tennis del Foro Italico, in cui i due fratelli vivranno una avventura irripetibile, che sarà l’occasione per scacciare i fantasmi del passato e per trovare una nuova armonia familiare.

Un libro in cui il gioco del tennis, con le sue implicazioni psicologiche, è al centro del racconto, diventando metafora delle difficoltà della vita. Le tecniche e le tattiche di gioco non sono più riservate all’area ristretta del campo da tennis ma diventano applicabili alla vita quotidiana. Tennis come guerra, tattiche di gioco come strumenti di sopravvivenza, la guerra non è solo quella combattuta dai militari ma la vita quotidiana. Un libro scritto con gran ritmo e con continui cambi di scena, coinvolgente come un thriller, accattivante come un film di azione. Un libro che piacerà a tutti coloro che giocano o hanno giocato a tennis, sport bellissimo ma crudele, che si ritroveranno nelle sensazioni e difficoltà psicologiche descritte dai protagonisti. Ma il libro piacerà anche ai lettori non tennisti per la scrittura fluida, per lo stile lineare, per la gentile irriverenza e quella leggerezza che aiuta a superare i momenti difficili tipica dei romani. L’autore, di origini ucraine nato a Roma, rientra nella categoria di autori che tanto mi sta a cuore, ossia quella degli scrittori ingegneri. Boris è ingegnere meccanico, imprenditore, tennista dilettante e con questa sua opera prima rivela tutto il suo talento per la scrittura. Spero di poter leggere presto un nuovo suo libro.