Il passato non muore

index

Titolo: Il passato non muore

Autore: Lee Child

Editore: Longanesi

Traduzione: Adria Tissoni

L’ultimo libro di Lee Child dal titolo “Il passato non muore” allunga la lista di romanzi con protagonista Jack Reacher, un ex militare, pluridecorato, fisico possente ed allenato, esperto di arti marziali, grande conoscitore di ogni tipo di arma, ottimo tiratore, addestrato a vivere in tutte le condizioni. Ha scelto di vivere senza fissa dimora, girando per l’America, vivendo nei motel, cambiando spesso i vestiti acquistandone di nuovi piuttosto che girare con pesanti e ingombranti valige. Viaggia spesso facendo l’autostop, preferendo le vie secondarie, per evitare troppe attenzioni. Durante un viaggio verso la California, Jack si ritrova a pochi chilometri da Laconia, la città dove nacque suo padre. Non aveva previsto questa visita ma la curiosità di conoscere meglio le sue radici familiari ebbe il sopravvento. Voleva vedere la casa paterna, conoscere chi lo aveva conosciuto, saperne qualcosa in più. Le sorprese cominciano subito dato che dalle prime richieste di informazioni, sembra che nessun Reacher sia mai vissuto a Laconia.

A pochi chilometri da Laconia, ci sono due ragazzi, Shorty e Patty, che provengono dal Canada, vogliono arrivare a New York, hanno delle cose da vendere e credono di poter fare buoni affari una volta raggiunta la città della mela. Il loro viaggio non è semplice, sono a bordo di una auto vecchia e poco affidabile, le temperature dell’acqua e dell’olio sono alle stelle, sentono che il motore sta per saltare per aria. Vedono il cartello che indica un motel, seguono l’indicazione e raggiungono un posto strano. Trovano quello che è a tutti gli effetti un motel, isolato da tutto, senza nessun ospite. I proprietari del motel cercano di riparare la vettura dei due ragazzi, si preoccupano di chiamare un meccanico, sembrano premurosi e gentili, ma c’è qualcosa di strano e Shorty e Patty scopriranno presto di aver scelto il posto sbagliato.

Due storie che sembrano completamente separate ma che convergono verso un comune epilogo. La storia che riguarda in prima persona Jack Reacher parte lentamente e procede senza particolari colpi di scena, mentre la storia che riguarda i due ragazzi canadesi fin dalle prime pagine riesce subito ad essere misteriosa ed inquietante. I ragazzi che gestiscono il motel sono affamati di soldi e per arricchirsi hanno escogitato un sistema per soddisfare i desideri di ricchi depravati che non hanno alcun rispetto della vita umana. Il libro racconta la vita nell’America sperduta, lontana dai fasti delle città più famose e conosciute e lo fa con un protagonista come Jack Reacher che rappresenta un supereroe dei nostri giorni, una specie di Rambo in borghese, sempre pronto ad aiutare i più deboli, quando stanno per essere sopraffatti dal cattivo di turno. Lee Child come scrittore rientra nella categoria dei grandi affabulatori, i suoi libri sono storie che catturano i lettori a cui piacciono le gesta dei grandi giustizieri che vivono al limite della legge ma che rappresentano il sogno dell’uomo comune contro le sopraffazioni e le ingiustizie che è costretto a subire in una società sempre più violenta e ingiusta.