La devota

index

Titolo: La Devota

Autore: Koethi Zan

Editore: Longanesi

Traduzione: Alberto Pezzotta

Julie Brookman è una ragazza fortunata. Nata in una famiglia benestante, ha un fidanzato che la adora, sta per iniziare una promettente carriera universitaria. E’ bella e brillante, ha tanti amici e conduce una vita agiata e spensierata. Una sera, mentre tornava a casa, Julie viene rapita, gettata in un furgone, portata in una casa sconosciuta e rinchiusa in una stanza senza finestre. La casa è abitata da Cora e il suo compagno James, un novello messia che predica una presunta nuova via per la redenzione. La vita di Cora è sempre stata disperata. Dopo 18 anni di vita con un padre violento ed alcolizzato, credeva di trovare una vita migliore fuggendo con James, trovandosi nuovamente a vivere con una persona violenta e dispotica che la ha plagiata completamente costringendola ad una forma di devozione assoluta nei suoi confronti.

Julie e Cora sono costrette nella stessa casa ed hanno in comune il carceriere, la prima come vittima del rapimento, tenuta prigioniera con catene fisiche e Cora tenuta prigioniera con catene psicologiche. La trama è incentrata sul rapporto che si instaura tra Julie e Cora, prigioniera e carceriera. La tensione tra le due donne costituisce la parte principale di questo libro che è un thriller psicologico quasi claustrofobico dato che è ambientato quasi interamente all’interno della casa.  Julie odia Cora, la vorrebbe uccidere per riacquistare la libertà, prova a farlo senza riuscirci, ma nello stesso tempo prova a farla rinsavire, a lasciar perdere quello che James le fa credere. Julie prova a destabilizzare Cora sperando che la rottura dei legami psicologici con James possa essere l’unica possibilità per lei di convincere Cora a liberarla. Julie comprende che Cora ha avuto una vita impossibile che la ha trasformata in una persona diversa da quella che avrebbe potuto essere se avesse avuto una vita normale. Il romanzo descrive con molta attenzione sentimenti e sensazioni delle due donne, con una riuscita analisi psicologica delle due personalità. La vicenda è narrata con buon ritmo e la tensione crescente tra le due protagoniste cattura l’attenzione del lettore. La Devota è un thriller meno scontato di quello che potrebbe sembrare leggendo le note di copertina, una lettura adatta per concedersi qualche ora di adrenalinico relax.

Un pensiero su “La devota