Possiamo salvare il mondo prima di cena

index

Titolo: Possiamo salvare il mondo prima di cena

Autore: Jonathan Safran Foer

Editore: Guanda

Traduzione: Irene Abigail Piccinini

Questo libro non è un romanzo anche se racconta qualche aneddoto della famiglia di Jonathan o qualche fatto storico rilevante per le tesi portate avanti dall’autore. Non è un saggio scientifico, non ne ha le caratteristiche e le intenzioni. E’ il tentativo di fare qualcosa per salvare l’ambiente individuando i cambiamenti nei comportamenti, individuali e collettivi, che potrebbero dare un contributo decisivo per le sorti della terra. Foer è uno scrittore e cerca di contribuire alla causa facendo quello che gli riesce meglio ovvero scrivere, raccontare delle storie che possano influire sui comportamenti delle persone. Foer è consapevole del fatto che non è facile trattare i temi ambientali scrivendo belle storie che possano colpire le persone al punto di convincerle ad adottare comportamenti diversi ed utili a migliorare la condizione del pianeta. Foer individua negli allevamenti intensivi di animali per l’alimentazione umana uno dei principali problemi della terra e cerca di convincerci che passare ad una dieta vegana sia un grande vantaggio sia per la nostra salute che per quella della terra. Foer crede che la carenza di buone storie sia uno dei motivi del disinteresse della maggior parte delle persone verso i temi ambientali però non coglie l’occasione del libro che ha scritto per creare queste buone storie. Il libro non colpisce, non emoziona, non contiene un solo argomento nuovo e di grande presa sui lettori. Non ci sono dati scientifici inequivocabili, le ricette non convincono, soprattutto perché l’autore cerca di trovare comportamenti individuali virtuosi che possano portare a grandi cambiamenti nei comportamenti collettivi. Non credo che cambiare dieta possa salvare il pianeta. Sembrano tesi improvvisate, troppo semplicistiche e poco convincenti. Personalmente sono convinto della gravità della situazione ma è compito della scienza e della politica la ricerca delle soluzioni. I singoli possono fare poco. Gli scrittori possono fare molto per la causa ambientale ma anche loro devono impegnarsi parecchio. Non ci sono scorciatoie per nessuno.

 

10 pensieri su “Possiamo salvare il mondo prima di cena

  1. Un mio amico mi ha parlato del libro in questione giusto 2 giorni fa , quindi ti ringrazio per la tua recensione .
    Lo leggerò appena possibile (ho già una lista cospicua e non ho i tuoi ritmi 😀) .
    Capisco perfettamente le tue perplessità, ma penso che la scienza si sia già espressa e la politica alla fine rispecchi i cittadini che rappresenta. Se il problema principale di tutti sono le tasse, la pensione e i migranti saranno questi i temi su cui si concentreranno per prendere voti . Alla fine tutto si può (purtroppo) ridurre a questo. Se ci sarà una maggiore sensibilità dal basso , le priorità potrebbero cambiare . Ti assicuro che ogni volta che scrivo mi faccio sempre le stesse domande : “sarò troppo banale ?” , “chi sono io per dare consigli ?”. Ho letto su un libro che l’informazione è un diritto di tutti i cittadini e diffondere le informazioni sui problemi ambientali è un dovere di ognuno . Finché ci crederò continuerò a scrivere , sperando di dare un piccolo contributo (e non scrivere troppe vaccate).
    Scusami per il “pippone” , comunque ti seguo sempre con grande interesse.

    Piace a 1 persona

    • Ciao, grazie per il commento. Credo che i cittadini dovrebbero spingere la politica a prendere decisioni a favore dell’ambiente e della sostenibilità delle attività umane. Senza la pressione sulla politica e le conseguenti decisioni da adottare in larga scala, i comportamenti individuali possono fare poco.

      Mi piace

    • Certo che non sarebbe male, concordo. Ma tu stessa dici “magari non si salva il modo”, invece da quello che ho capito leggendo il libro di Foer, per lui è il modo migliore per cambiere le sorti del paese. E’ su questo che non sono d’accordo. Bisogna considerare anche i consumi di idrocarburi, l’inquinamento da traffico, le scorie dell’energia nucleare, l’inquinamento da plastica, microplastica. Le sorti di tante specie che spariscono per colpa dell’uomo. Per me il problema è molto più vasto e non riguarda solo gli allevamenti per l’alimentazione. Comunque grazie del commento e di aver letto il post. Ti seguo sul tuo blog, sei molto brava. Saluti.

      Piace a 2 people

      • Grazie per i complimenti, sei gentile, mi fa veramente piacere 😍
        Per ciò che dici sul salvare il mondo, sono d’accordo, ci sono più azioni da fare, sono anche stufa di sentire criticare continuamente noi “utenti finali”. Intendo dire: chi mangia carne la compra, non è colpa sua di come vengono allevati gli animali… come il discorso della plastica, ne facciamo un uso spropositato, ma non è colpa nostra se ogni cosa che viene venduta è dentro confezioni di plastica… ad esempio, nel mio piccolo cerco di comprare sempre i detersivi in buste con meno plastiche, ma non sempre è facile trovarle ne tantomeno sono economiche… una volta vicino a casa avevo un negozio di detersivi sfusi, mi recavo ad acquistarli con il mio contenitore, ha chiuso 😳 ma se li mettessero per regola in tutti i supermercati, al posto dei mille flaconi? Un po’ scomodo, ma poi ci si abitua e diventa naturale. Questo è solo una goccia per esempio… ma come dici tu ci sarebbe tante azioni da fare!
        I problemi sono alla fonte, dovrebbero esserci direttive diverse…

        Mi piace

      • Credo che la colpa non sia dei consumatori intesi come singoli individui. Sono le decisioni che comportano cambiamenti nei comportamenti collettivi che potranno dare qualche risultato tangibile. In ogni caso tutti noi come abitanti della terra abbiamo la responsabilità di fare qualcosa per le generazioni future.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...