Il cartello olandese

index

Titolo: Il cartello olandese

Autore: Federico Van Stegeren

Editore: Mondadori

La copertina lascia poco spazio alla fantasia, qui si parla di droga. “Il cartello olandese” è un libro che narra la storia di tre ragazzi, Gerry, Ian e Dennis. Erano dei piccoli spacciatori di droga che seppero sfruttare il momento della liberalizzazione delle droghe leggere in Olanda per diventare i fornitori di quasi tutti i coffee shop dove era possibile consumare droghe in modo legale e che sarebbero diventati la meta di milioni di ragazzi in cerca di divertimento facile senza rischi. Dietro la apparente innocente libertà e voglia di divertirsi dei coffee shop olandesi, c’è sempre stato il traffico internazionale di droga, un mondo criminale che poco ha a che fare con le libertà individuali e il divertimento. I tre ragazzi capiscono subito che per guadagnare tanti soldi bisogna trattare grandi quantità di merce direttamente con i grandi produttori, senza intermediari. Erano ragazzi svegli e trovarono facilmente i contatti giusti. Dal Libano al Marocco e poi fino all’Afghanistan, poi in Sud America, partivano e trattavano, chiudevano le discussioni commerciali in fretta, senza tentennamenti. Puntuali nei pagamenti e rispettosi degli accordi. Tre manager della droga, sempre pronti a cogliere affari in giro per il mondo, ad inventare i modi migliori per nascondere i grandi quantitativi di droga oggetto dei loro traffici. Erano giovani ed in poco tempo divennero conosciuti e rispettati da tutti. Facevano tutto in prima persona, senza alcun timore delle distanze o della pericolosità dei loro interlocutori o dei posti dove era possibile fare grandi affari. Erano mossi dalla voglia di diventare ricchi, di vivere avventure rischiose, dal piacere di vivere circondati da belle donne e di godersi la vita senza alcun limite. La consapevolezza delle loro capacità cresceva di continuo così come il coraggio di affrontare sfide sempre più difficili e pericolose. “Il cartello olandese” racconta una storia vera, i cui personaggi sono realmente esistiti e le loro avventure sono avvenute realmente. Il libro non è frutto dell’invenzione dell’autore ma è il racconto di una storia vera. Quanto ci sia di romanzato nella storia non lo sappiamo, ma comunque non saperlo non toglie nulla al gusto della lettura. Un libro dal ritmo incalzante, con una trama che è un un susseguirsi di avventure in giro per il mondo, con azioni sempre più rischiose alla ricerca dell’affare del momento. L’autore del libro è Federico Van Stegeren, meglio noto come “Federico l’olandese volante”, una delle voci radiofoniche più popolari, un personaggio molto noto che fu protagonista in Italia degli anni della nascita delle radio private. Chi visse quegli anni si ricorderà l’alone di libertà e di innovazione che circondava le trasmissioni dell’epoca che contribuirono a rendere la nostra società più aperta e libera, prima che la libertà di espressione diventasse solo la scusa per raccogliere e trasmettere pubblicità. Il libro è scritto con uno stile diretto ed essenziale, la storia va avanti senza soste, in un crescendo continuo. I tre amici si renderanno protagonisti di una avventura illecita, fuori legge, ma sempre anteponendo a tutto la fedeltà alla loro amicizia e rispettando tutto quelli che lavorarono per loro. Fuori legge ma personaggi per i quali si prova fin da subito una certa empatia, non per quello che hanno fatto ma per come lo hanno fatto.

Un pensiero su “Il cartello olandese

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...