Crash

shopping

Titolo: Crash

Autore: Keith Houghton

Editore: La Corte

Traduzione: Stefano Cresti

Il titolo del libro, Crash, richiama il prologo. Jed Allen è il protagonista, che narra in prima persona. Cassie è la donna di cui è innamorato. I due sono a New Yok a bordo di due automobili diverse, fa freddo, le strade sono ghiacciate. C’è un grave incidente che cambierà per sempre la vita di Jed e Cassie. Come conseguenza dell’incidente Jed comincia a soffrire di amnesie, perde i sensi per brevi periodi e quando si riprende non ricorda nulla. Le amnesie in genere durano pochi minuti, ma la situazione tende a peggiorare. Jed si sveglia nel suo ufficio senza ricordare nulla della sua vita precedente. Scopre di essere un architetto, di essere contitolare di uno studio professionale, di avere un socio di nome Gary, di essere in cura dalla dottoressa Merrick, che lo segue e gli fornisce  dei farmaci per curare i suoi problemi. Jed e Gary stanno per chiudere un importante accordo per la realizzazione di un grande progetto con un cliente cinese. Devono passare la serata con il presidente della compagnia e con sua figlia, per concludere l’affare e firmare il contratto. Siamo a New York, la cocaina non manca ed anche qualche pillola di troppo circola con facilità. Jed non ricorda nulla della sua vita e viene guidato da Gary e dalla dottoressa Merrick, per evitare di combinare guai proprio durante una serata importante come quella che sta per iniziare. In quel periodo un serial killer colpisce nella zona di Central Park, accoltellando le vittime e scaricando i corpi vicino alla zona in cui Jed e Gary sono cresciuti. Jed resta sempre vittima dell’ultima amnesia che lo ha colpito, la memoria non torna. La serata con il cliente cinese finisce male, molto male. Cominciano una serie di problemi per Jed che si ritrova ad essere indagato come possibile responsabile degli omicidi attribuiti al serial killer. Jed scopre che la dottoressa Merrik non è solo la sua terapeuta ma anche la sua fidanzata. Ma non ricorda nulla ed è convinto di amare Cassie, la cerca a tutti i costi senza risultati. I problemi di Jed con la polizia aumentano, le prove contro di lui si accumulano, anche l’FBI è alla sua ricerca, tutto lascia credere che è proprio lui il serial killer di Central Park. Jed è sempre senza memoria e non è in grado di difendersi.

Crash è un thriller psicologico, giocato su una presunta doppia vita di Jed e sulla sua perdita della memoria. La storia è avvincente, scritta con buon ritmo, frequenti cambi di scena. La mancanza di memoria di Jed è resa alla perfezione, leggendo ci si immedesima nella situazione, per molti verso poco verosimile, ma nella finzione di un romanzo tante cose poco credibili lo diventano, basta farsi prendere dal racconto e lasciarsi portare dalla trama. La tensione del racconto sale in continuazione, senza intravedere la soluzione fino alla fine. Un libro da leggere se si è alla ricerca di qualche ora di evasione, per rilassarsi e concentrarsi su una lettura non troppo impegnativa. La trama è la cosa migliore del libro, i personaggi non sono indimenticabili ed il contesto è abbastanza scontato. Keith Houghton con questo Crash ha prodotto un libro con qualche spunto originale ed una buona tensione emotiva che lascia un piacevole ricordo di lettura.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...