Mio caro serial killer

index

Titolo: Mio caro serial killer

Autore: Alicia Gimenez Bartlett

Editore: Sellerio

Mio caro serial killer è l’ultimo libro in ordine di tempo scritto da Alicie Gimenez Bartlett che ha come protagonista l’ispettrice di polizia Petra Delicado. La città di Barcellona è scossa dall’omicidio di una donna che viveva sola, che conduceva una vita anonima ed apparentemente tranquilla. Il corpo è stato straziato da diverse coltellate a dimostrazione di un feroce accanimento dell’assassino contro la vittima. Una lettera d’amore trovata sul cadavere indirizza le indagini verso il delitto passionale ma con molti interrogativi e dubbi. L’ispettore Petra Delicado e il suo fido collaboratore Fermin Garzon sono la coppia di poliziotti incaricati di condurre le indagini affiancati da un ispettore della polizia autonoma della Catalogna con l’incarico di dirigere il team investigativo. Petra e Fermin non sono abituati a lavorare con altri poliziotti ma sono costretti ad accettare una decisione caduta dall’alto. Le indagini sono appena all’inizio quando giungono le notizie in rapida successione del ritrovamento di altri corpi di donne uccise con modalità analoghe al primo omicidio. Ormai tutti sono convinti che un pericolosissimo serial killer stia facendo strage di donne sole.

La trama del giallo si intreccia con i temi che stanno a cuore dell’autrice, come il rispetto delle libertà dei singoli, la lotta alle discriminazioni, la violenza sulle donne. Il racconto si concentra sui dialoghi e sui personaggi, principalmente sul loro modo di pensare e di essere. Non ci sono molte parole spese per descrivere i luoghi in cui si svolgono i fatti. Questo modo di scrivere aumenta la partecipazione del lettore che rimane sempre concentrato sulla trama senza distrazioni. I protagonisti del romanzo sono poliziotti che conducono vite normali, senza lussi particolari, senza passati particolari. Le ambientazioni sono luoghi popolari e non c’è spazio per raccontare i piaceri o le bellezze del lusso o dell’estremo consumismo. Tutto è molto semplice e non c’è spazio per lo straordinario. Le colazioni dei due colleghi poliziotti, pur semplicissime, sono descritte con voluttuosa e golosa maestria, facendo passare un semplice spuntino come una soddisfazione enorme che la vita concede dopo una notte passata in piedi a lavorare per dare una svolta alle indagini. La preparazione di una notte al commissariato per procedere con le indagini viene caratterizzata da un entusiasmo quasi infantile, con tanto di tovaglia e cena abbondante, a dimostrare che i protagonisti del romanzo lavorano con vera passione, che si sacrificano senza malinconie per la lontananza da casa e dalla famiglia, mostrando una vera passione per quello che stanno facendo. Il libro tocca in modo molto doloroso la vita delle donne sole che sono alla ricerca di un compagno che possa concederle qualche ora di tenerezza e che invece si ritrovano vittime predestinate di una società che nonostante i grandi progressi, è ancora troppo violenta contro le donne.

Il libro concede qualche spunto alla situazione politica spagnola, alla lotta dello Stato Centrale contro le istanze separatiste della Catalogna. Sia i temi politici che quelli sociali sono trattati con garbo, senza estremismi, senza gridare, inseriti nel racconto senza alcun effetto dirompente. Un libro giallo che si legge con piacere e che offre spunti divertenti, che non è solo evasione ma anche una rappresentazione dei difetti della nostra società.

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...